FISC Home Page » News ed Eventi » 2017 » Settembre » VISITA DI PAPA FRANCESCO A CESENA DEL 1° OTTOBRE 2017 
VISITA DI PAPA FRANCESCO A CESENA DEL 1° OTTOBRE 2017   versione testuale
 
Diocesi di Cesena – Sarsina
Ufficio Stampa
I dettagli della visita di papa Francesco a Cesena
Domenica 1 ottobre 2017
 
E’ ormai tutto pronto per la visita di papa Francesco a Cesena di domenica 1 ottobre. Il Comitato organizzatore, presieduto dal vescovo Douglas e coordinato da monsignor Walter Amaducci, è al lavoro da mesi per preparare al meglio l’atteso evento.
Di seguito, tutte le notizie utili per prendere parte a un evento che è già nella storia della città e della Diocesi.
 
 
Arrivo e incontro con la città
Dopo essere partito dalla Città del Vaticano alle 7 di domenica 1 ottobre, il Santo Padre atterrerà alle 8 all’eliporto nei pressi dell’Ippodromo di Cesena. L’elicottero del Papa sarà preceduto dallo staff vaticano a bordo di altri due elicotteri.
Al suo arrivo, Francesco verrà accolto da monsignor Douglas Regattieri, vescovo di Cesena-Sarsina, da Fulvio Rocco De Marinis, prefetto di Forlì-Cesena, da Davide Drei, presidente della Provincia di Forlì-Cesena e dal sindaco di Cesena Paolo Lucchi. Due bambini della parrocchia di Santa Maria della Speranza, accompagnati dal parroco don Piero Teodorani, saluteranno il Santo Padre offrendogli un mazzo di fiori. Subito dopo il saluto, le autorità precederanno il corteo papale in piazza del Popolo.
Su auto scoperta, seguendo un percorso transennato, il Papa raggiungerà piazza del Popolo dove, alle 8,15, dal palco rivolgerà il suo discorso di saluto alla città. Sotto un arco del porticato del municipio saranno collocati i gonfaloni dei 17 Comuni della Diocesi e del Comprensorio cesenate. Terminato il discorso del Santo Padre, avverrà uno scambio di doni con il sindaco Lucchi.
L’accesso dei fedeli alla piazza del Popolo
Le persone che desiderano partecipare all’incontro con il Papa in piazza del Popolo potranno accedere alla piazza da viale Mazzoni, fino a esaurimento degli spazi consentiti. Sarà necessario sottoporsi ai controlli di sicurezza. Si invita a non portare con sé oggetti metallici, bottigliette di plastica, borsette o zaini, al fine di facilitare e velocizzare i controlli. Questa indicazione vale per tutta la “zona rossa” della città.
Piazza del Popolo sarà suddivisa in otto settori. All’ingresso in piazza, verrà consegnato un contrassegno colorato per raggiungere il settore corrispondente. Non sarà necessario avere uno speciale pass.
Due aree della piazza saranno riservate per l’accoglienza dei disabili e per le autorità. Queste due aree saranno accessibili con pass dalle 5 alle 7. Un collegamento televisivo consentirà di seguire l’intero evento su maxischermi (due in viale Mazzoni, uno rispettivamente in piazza del Popolo, Almerici, Giovanni Paolo II e Guidazzi) e alla televisione (Tv2000). Per l’accesso alla piazza sarà necessario sottoporsi ai controlli di sicurezza. I volontari forniranno generi di prima necessità. Saranno predisposti, in varie zone della città, servizi igienici. A breve il Comune terrà un incontro con tutte le attività del centro storico per mettere a punto e coordinare le iniziative – compresa l’apertura notturna – volte a facilitare l’afflusso e la permanenza dei fedeli.
I mezzi che trasportano disabili troveranno spazio presso piazza Aguselli. Gli accompagnatori porteranno i disabili in piazza del Popolo, unicamente tramite l’accesso di piazza Amendola.
Ampio parcheggio per i mezzi privati sarà predisposto presso il Centro commerciale “Montefiore”, nei pressi dello Stadio. Da questo parcheggio sarà possibile usufruire di bus-navetta che porteranno le persone nei pressi delle aree di controllo e di accesso alla piazza del Popolo. La postazione dei servizi di soccorso sarà in piazza Amendola, mentre due tende di soccorso saranno operative in piazza San Domenico e in piazza Bufalini.
 
Intitolazione del “Largo Pio VI”
Dopo l’incontro in piazza del Popolo, papa Francesco percorrerà via Zeffirino Re, su auto scoperta, facendo tappa (senza scendere dall’auto) di fronte al Palazzo del Ridotto, per l’inaugurazione dello spazio denominato “Largo Pio VI”. Il sindaco di Cesena scoprirà la targa con la nuova intitolazione. Tra il palazzo del Ridotto e palazzo Almerici (piazza Almerici) un’area transennata sarà riservata a un migliaio tra ragazzi e giovani.
L’area riservata di piazza Almerici, destinata all’accoglienza di ragazzi e giovani, con i rispettivi educatori e responsabili di gruppo, sarà accessibile dalle 6 alle 8. L’ingresso alla piazza sarà possibile da corso Sozzi e da via Masini, dopo i necessari controlli di sicurezza.
 
In piazza Giovanni Paolo II
Alle 9, davanti alla Cattedrale, bambini e giovani del coro diocesano “Alma canta” insieme ad altri operatori della pastorale giovanile gremiranno piazza Giovanni Paolo II. Il coro dei giovani accoglierà il Papa cantando. Ai bambini sarà consegnato un fazzoletto colorato e la piazza sarà addobbata.
Gli spazi riservati di piazza Giovanni Paolo II prevedono l’accoglienza di circa mille bambini (accompagnati dai rispettivi educatori, catechisti e responsabili di gruppo) e di 220 giovani del Coro “Alma canta” e della pastorale giovanile diocesana. L’ingresso dei bambini alla piazza sarà possibile da corso Sozzi, dalle 6 alle 8 dopo i necessari di sicurezza. Il coro “Alma canta” e i giovani accederanno alla piazza Giovanni Paolo II da corso Garibaldi.
 
 
Incontro in Cattedrale
Accolto all’ingresso dal canto della corale Santa Cecilia, il Papa visiterà la cappella della Madonna del Popolo per alcuni minuti di adorazione eucaristica. Qui saluterà uno a uno una ventina di malati, con gli accompagnatori. Saranno inoltre presenti in Cattedrale i presbiteri, i diaconi con le rispettive mogli, i religiosi e le religiose, gli altri consacrati, membri laici dei consigli diocesani (pastorale e aggregazioni laicali), degli uffici di curia e delle commissioni pastorali, rappresentanti di tutte le comunità parrocchiali, dei movimenti e delle associazioni ecclesiali.
In presbiterio, dopo l’indirizzo di saluto del vescovo, il Santo Padre rivolgerà il suo discorso alla comunità diocesana. Seguiranno lo scambio dei doni con il vescovo, la benedizione e il congedo. In sacrestia il Papa incontrerà brevemente alcune persone, tra cui gli ospiti della Casa di accoglienza e gli organizzatori della visita.
La Cattedrale di Cesena sarà aperta dalle 6 del mattino. Le persone che dovranno accedervi, munite di pass personale e posto riservato, dovranno presentarsi alle porte della Cattedrale entro le 7,30. La porta di accesso per tutti, eccetto i disabili, sarà la porta laterale della Cattedrale su corso Garibaldi.
La porta laterale di ingresso su via Vescovado è riservata ai disabili e ai loro accompagnatori. I mezzi privati che trasportano i disabili per raggiungere la Cattedrale potranno trovare parcheggio in via Uberti; da qui si dovrà poi percorrere a piedi corso Sozzi fino a via Vescovado.
Ampio parcheggio per i mezzi privati sarà predisposto presso il Centro commerciale “Montefiore”, nei pressi dello Stadio. Da questo parcheggio sarà possibile usufruire di bus-navetta dedicati che porteranno le persone nei pressi delle aree di controllo in viale Carducci.
 
Ritorno all’Ippodromo e partenza per Bologna
Il Papa rientrerà in Cattedrale dalla sacrestia, ripercorrerà la navata centrale, uscirà sulla piazza Giovanni Paolo II. Qui rivolgerà un saluto a bambini e giovani e salirà sull’auto scoperta. Alle 9,45 partirà seguendo il tragitto: corso Mazzini, largo Pio VI, via Carbonari, via Cesare Battisti ... fino all’eliporto dove, alle 10, è previsto il decollo da Cesena per Bologna. Le autorità che hanno accolto il Santo Padre si congederanno.
 
Mezzi di trasporto
Pullman. Coloro che usufruiranno di pullman per raggiungere Cesena potranno essere accompagnati fino al luogo predisposto per la discesa delle persone, le quali raggiungeranno poi a piedi piazza del Popolo o la Cattedrale. Gli autisti dei pullman riceveranno precise istruzioni per parcheggiare i propri mezzi in via IV novembre.
Auto private. Il parcheggio riservato alle auto private è quello del Centro commerciale “Montefiore”, nei pressi dello Stadio di Cesena. Dal parcheggio sarà organizzato un servizio continuo di bus-navetta sia per chi deve raggiungere Piazza del Popolo, sia per chi dovrà andare in Cattedrale o nelle piazze Almerici e Giovanni Paolo II.
 
 
Sante Messe in città
Domenica 1° ottobre, in tutte le chiese della Diocesi, sono sospese le Messe fino alle 10,30. Una solenne celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo in Cattedrale alle 10,30. Altre Messe saranno celebrate nello stesso orario nelle chiese di San Domenico, al Santuario dell’Addolorata e del Suffragio. Nella chiesa di Sant’Agostino (poiché non ci saranno posti a sedere) sono invitati, in particolare, i ragazzi e i giovani per partecipare alla santa Messa e animarla. Questa Messa sarà presieduta da monsignor Giorgio Biguzzi, vescovo emerito di Makeni (Sierra Leone).
 
Cesena, 14 settembre 2017
Per ulteriori informazioni:
Francesco Zanotti
Cell. 335.396400 oppure 389.2426603
segnala questa paginastampa questa pagina